I frutti di mare rappresentano un gruppo di alimenti che comprendono varie specie di mare, tra cui molluschi e crostacei. Solitamente un piatto a base di frutti di mare prevede la presenza di cozze, vongole, gamberi, calamari, polpo, ostriche, vongole, fasolari, moscardini e capesante. Ovviamente poi ognuno può crearsi il proprio piatto o la propria insalata ai frutti di mare, inserendo oppure omettendo gli tutti alimenti di mare che non sono di proprio gradimento.

I frutti di mare rappresentano un alimento di qualità che può essere cucinato e consumato in modi differenti: come antipasto (ovvero la più come insalata ai frutti di mare), come primo (non tutti i frutti di mare precedentemente elencati possono adattarsi ad un primo, ma alcuni come cozze, vongole, calamari e gamberi possono essere un ottimo condimento se accompagnati dalla pasta), ma molti scelgono anche un bel piatto ricco di frutti di mare come secondo.

Inutile dire che il pesce deve essere fresco e di qualità, conservato e cucinato nel modo corretto. Ogni elemento che fa parte del gruppo dei frutti di mare, ha un proprio gusto e una proprietà nutrizionale differente: questo permette di ottenere sapori e gusti differenti in un unico piatto. La maggior parte degli alimenti che compongono i frutti di mare, contengono molte proteine ed hanno un basso contenuto di grassi. L’importante presenza di omega 3, inoltre, li rende un ottimo alimento anche per chi soffre di malattie cardiovascolari.