Il pompelmo è un frutto che prende il nome dal suo stesso albero. Si tratta di un frutto dalla forma sferica dal colore giallo che non supera solitamente i 15 centimetri di diametro; al suo interno sono presenti diversi spicchi incolori e dal sapore aspro e succoso.

Il suo nome ha una motivazione ben precisa poiché viene dalla parola olandese “pompoen” che vuol dire “grosso” e dalla parola “limoes” che invece vuol dire “limone”: il significato letterale è quindi quello di “grosso limone”.

Il pompelmo fa parte a tutti gli effetti della famiglia degli agrumi e da esso viene prodotto uno dei succhi più consumati e ricercati in tutto il mondo. Può essere anche consumato fresco, grazie al suo sapore aspro che lo rende uno degli agrumi più amati da grandi e piccini.

In Italia viene coltivato specialmente in Sicilia, in Campania e in Liguria ed è possibile trovarlo in ogni periodo dell’anno.

Sotto il punto di vista nutrizionale, il pompelmo si caratterizza per l’alta concentrazione di acqua, vitamina C e antiossidanti. Esiste in natura anche un’altra varietà di questo frutto, chiamata pompelmo rosa e che prende il nome proprio dal suo colore, rosa appunto. È un frutto ricco inoltre di fibre e vitamine A,B e C.