Gli spinaci, il cui termine scientifico è quello di Spinacia oleracea, sono un ortaggio tipico dei mesi invernali. Essi hanno un colore verde intenso e sono costituiti da foglie, più o meno grandi, molto carnose e malleabili.

Gli spinaci sono un alimento molto utilizzato nelle nostre cucine, ottimo alimento sia per grandi che per piccini visto il suo grande valore nutrizionale. Non a caso infatti, nel celebre fumetto di Braccio di Ferro (Popeye), il protagonista diventava “forte” proprio grazie all’utilizzo di barattoli di spinaci. Tra i suoi componenti principali troviamo ferro, magnesio, potassio, calcio e sali minerali.

Gli spinaci, nonostante siano un ortaggio tipico invernale, si possono trovare in commercio in ogni periodo dell’anno e in differenti varietà: freschi e quindi pronti per la cottura, da pulire oppure confezionati in grandi buste di plastica o ancora surgelati in cubetti più o meno grandi. Anche in cucina si possono servire cotti in padella, lessati oppure inseriti in ottimi piatti e abbinamenti come il più famoso “Ricotta e spinaci”.

Come abbiamo già visto precedentemente, gli spinaci sono un alimento ricco di contenuti importantissimi per il nostro organismo. Proprio per questo motivo, svolgono un’importante azione antiossidante, depurativa e lassativa; vengono inoltre consigliati a chi soffre di anemia (e quindi di carenza di ferro), di calcoli o chi è reduce di una frattura e quindi ha bisogno di una ripresa ancora più rapida.